martedì 3 agosto 2021

Ti consiglio un documentario: Il meno è ora

Come gli anni scorsi, ad agosto ti lascerò alcuni consigli di letture e visioni, in puro stile vacanziero.
  Inizio oggi con un documentario: Il meno è ora di Matt D'Avella. Protagonisti sono Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus, i fondatori del blog The Minimalists, autori del libro Everything that remains (più o meno "Tutto ciò che rimane") e del documentario Minimalismo (te l'ho consigliato ad agosto di tre anni fa).

Il documentario tratta di minimalismo e semplificazione, e parte dal presupposto che gli oggetti sostituiscono ciò che davvero può renderci felici.
  La società consumistica ci fa credere che la felicità sia possedere oggetti. Ma più acquistiamo cose e più dobbiamo lavorare, più passiamo il nostro tempo a lavorare e meno siamo felici. Perché ciò che rende la vita ricca è la ricerca di un significato e l'evoluzione interiore.

Millburn, ai tempi giovane uomo di successo con un lavoro prestigioso e tutto ciò che poteva desiderare, si è chiesto come sarebbe potuta migliorare la sua vita avendo di meno, e le sue risposte l'hanno aiutato a trovare l'obiettivo del minimalismo.

  • Più del come è importante capire perché.
    Con una vita semplice abbiamo più tempo per curare la salute, le relazioni, le passioni e il denaro. Smettiamo di lavorare fino allo sfinimento per avere più denaro necessario a comprare cose che ci appagano solo per il momento. 
  • Gli oggetti non aggiungono valore alla vita.
    Quando ci liberiamo della confusione, ci rendiamo conto di che cosa è davvero importante nella nostra vita: non diamo più valore a semplici cose, ma al tipo di persona che vogliamo diventare, alla soddisfazione quotidiana, al vero significato di successo.

Il minimalismo è un approccio alla vita e le persone minimaliste sono focalizzate sull'essenza: preferiscono usare con parsimonia le risorse disponibili e si concentrano sulle cose essenziali e necessarie. Credo sia utile anche per noi multipotenziali, soprattutto quando mille stimoli e infinite distrazioni ci deconcentrano, creano confusione e offuscano le nostre vere priorità.
  Lo so, ci sono volte in cui tutto ti sembra importantissimo e capace di renderti felice e soddisfatta come mai altro prima. In questi casi prova a ricercare soltanto le informazioni necessarie, iscriviti a un corso solo se fondamentale per il tuo progetto, concentrati esclusivamente su ciò che ti permette di trasformare una passione in qualcosa di più.
  All'inizio sarà difficile, ma poco alla volta ti verrà spontaneo. In questo modo avrai più tempo non solo per le tue priorità, ma anche per esplorare gli altri interessi con serenità.

Ti consiglio questo documentario perché non parla solo di oggetti, ma anche del tempo che dedichiamo a noi e ai nostri valori. 
  L'essenza degli esseri umani è la lentezza, che esprimiamo con la creatività, il linguaggio, il ragionamento, il pensiero lento e critico: seguire i nostri ritmi naturali significa smettere di dover correre e riempirci di mille cose da fare, per iniziare ad assaporare fino in fondo ogni momento della nostra vita. 


Ti consiglio un documentario: Il meno è ora


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...