martedì 27 aprile 2021

Non dimenticare i tuoi obiettivi personali

Quanti progetti hai all'orizzonte (e oltre)? Di che natura sono?
  La maggior parte dei tuoi obiettivi sono legati al lavoro o alle passioni: magari un paio di interessi s'intrecciano tra loro e danno forma a una nuova attività imprenditoriale, oppure da un lavoro familiare nasce una nuova passione che riempie le tue ore extra lavorative, o spunta qualsiasi altra combinazione tra desiderio di nuovo e conoscenze già acquisite.
  I multi-progetti sono grappoli su filari di vite.

In questa abbondanza però rischi di dimenticarti di te, delle tue risorse personali (come energia mentale e fisica, attenzione, capacità decisionale, risoluzione di problemi, creatività) e del tuo benessere.
  Le tue giornate sono piene di lavoro, studio, esplorazione di nuovi mondi, progetti, casa e famiglia. Le pile si scaricano in fretta, fatichi ad andare avanti e, se devi prendere decisioni importanti e preziose – per esempio quando sei in fase di transizione da un settore all'altro, vuoi iniziare nuove avventure o fare chiarezza nelle tue priorità –, non riesci...
  In questo periodo la difficoltà è maggiore, perché impegniamo le nostre risorse interiori a sopportare una situazione stressante; e questo accade ogni giorno, ormai da più di un anno.

E di te quando ti occupi?

È la domanda che mi sono ripetuta spesso: ero talmente occupata a inseguire le mie passioni, da dimenticarmi di tutto il resto. Così ho trascurato la mia salute e le richieste del mio corpo, finché le energie sono finite ed è successo di tutto. Dopo anni, sto ancora riparando qualche strascico...
  Col tempo ho capito che l'obiettivo più importante di tutti è stare bene: avere cura delle mie risorse, non sprecarle, essere in salute. Anche se con fatica, ho spostato la mia attenzione: al centro ho messo il mio benessere e tutto attorno le altre cose – anche perché senza di me non possono esistere!

Ho deciso che la mia priorità assoluta è stare bene:
  • nella mente – ho iniziato un percorso di Mindfulness e dedico almeno un'ora al giorno alla meditazione di consapevolezza e cerco di vivere nel presente ogni volta che riesco;
  • nel corpo – su più fronti, dalla scelta del cibo da mangiare all'attività fisica, dalla cura della pelle ai controlli periodici, generici e specifici;
  • nell'ambiente – voglio prendermi cura per come posso non solo di casa, giardino e automobile, ma anche del mio territorio e della fetta di Terra su cui ho effetti;
  • negli affetti – non mi ero ancora resa conto davvero di quanto l'amore sincero sia fondamentale per vivere una vita serena, sicura e divertente.

Questa è la mia esperienza e spero ti sia d'ispirazione. Perché credo con tutta me stessa che il progetto più grande da portare avanti e gli obiettivi più importanti da raggiungere siano quelli personali, che aiutano a prenderci cura di noi stessi e di tutto ciò che rientra nel nostro mondo.
  Non è sempre facile (a volte basta poco per bloccarmi, però riprendo sempre da dove ho interrotto), ma è probabile, possibile e fattibile! 

Ti lascio quindi il mio consiglio spassionato: non sottovalutare gli obiettivi personali, soprattutto quando hai tanti progetti o sei in fase di cambiamento, e inizia con un piccolo cambiamento per volta. 
  Se tutti lo facessimo, saremmo d'esempio per gli altri oltre che multipotenziali sereni e in grado di migliorare il mondo con tutte le nostre forze. 

Quale sarà il tuo prossimo obiettivo personale? Se vuoi, raccontamelo



Multipotenziali e risorse: non dimenticare i tuoi obiettivi personali | Paroladordine


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...