martedì 6 aprile 2021

Scegli progetti in linea con i tuoi obiettivi

In una marea di interessi scintillanti, per noi multipotenziali è difficile scegliere a quali progetti dedicare il nostro tempo, la nostra attenzione e le nostre energie; soprattutto se si tratta di lavoro. Ci sono passata anch'io, in un vortice di vertigine, euforia e confusione totale.
  Quando ho (finalmente) cercato le mie priorità, ho deciso di scegliere solo progetti in linea con i miei obiettivi a breve-medio termine. Ti spiego come, perché potrebbe essere utile anche a te. Per farlo, però, ti racconterò un po' della mia storia.

A otto anni avevo le idee molto chiare: sarei diventata un'archeologa, perciò dopo le elementari e le medie (allora si chiamavano ancora così) avrei frequentato il liceo classico e la facoltà di Lettere classiche. Mancavano "solo" quindici anni per raggiungere il mio obiettivo e non vedevo l'ora!
  Quando mi sono laureata (più tardi rispetto alle previsioni), facevo l'archeologa già da qualche anno. E avevo già raggiunto la mia fase estrema di noia: non sapevo di essere multipotenziale e introversa, ma sapevo di provare un forte disagio a ripetere ogni giorno le stesse identiche cose, astretto contatto con persone più o meno sconosciute per nove-dieci ore di seguito. Eppure amavo il mio lavoro...

Così ho iniziato a cercare altro. Ricordo con precisione il giorno e il luogo in cui ho avuto l'illuminazione: davanti a me c'era un ventaglio di infinite opportunità, consapevole di poter fare tutto ciò che desideravo. Ho provato un'intensa sensazione di esultanza.
  Due master, due abilitazioni professionali e una laurea breve più tardi, mi sono accorta che qualcosa non andava: mi sentivo più sparpagliata che mai.  

Studiare mi piaceva ma tutte quelle informazioni, quelle conoscenze, quelle discipline nuove e affascinanti non facevano altro che spingermi ad andare oltre, senza limiti, verso il nulla. Ero spezzettata, più confusa che mai, senza uno scopo preciso nella vita. Non era da me.
  Ho deciso di fermarmi e ho smesso di cercare corsi di laurea, post-laurea e teorico-pratici di ogni argomento: avevo bisogno di concentrarmi per trovare me stessa.

Ecco come:

  1. ho scelto i miei obiettivi a breve-medio termine (studiare l'organizzazione personale e diventare una professional organizer);
  2. ho escluso qualsiasi altro corso, laboratorio, esperienza di ogni genere e tipo che non fosse attinente ai miei obiettivi;
  3. poiché anche in questo settore ci sono varie specializzazioni molto invitanti, ho ristretto il cerchio, sperimentato e alla fine trovato quale mi rappresenta di più e s'intona con la mia personalità.

Ora mi concentro, scelgo e approfondisco solo gli argomenti che mi permettono di migliorare nel mio ambito: siccome non sono pochi, il mio bisogno di varietà è soddisfatto e il pericolo di noia scongiurato.
  Naturalmente almeno una volta al giorno incontro un settore in cui espandere la mia ricerca: se è in linea con i miei obiettivi e utile (molto utile) al mio lavoro, lo aggiungo ai progetti prioritari; se invece brilla come un diamante ma è inutile, lo metto nella lista dei progetti "Prima o poi, forse".

Ti ho raccontato la mia esperienza nella speranza che ti sia utile. Perciò se stai vivendo una fase di multi-dispersione, prova a seguire il mio consiglio: fermati, trova i tuoi obiettivi e concentra la tua curiosità, il tuo tempo e le tue energie su ciò che è in linea con loro. Poi raccontami com'è andata.
  Di sicuro accettare di non poter far tutto, scegliere le priorità e lasciare andare il resto è un buon inizio.

Multipotenziali e priorità: scegli progetti in linea con i tuoi obiettivi


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...